Woodrow Wilson alla Conferenza di Parigi -

Woodrow Wilson alla Conferenza di Parigi

Bookmark and Share  
Woodrow Wilson.jpg

Sottotitolo: Il primo antiamericanismo

Autore: Giuseppe Meligrana

Pagine: 144

Formato: 15x21 cm

Lingua: italiano

ISBN: 978-88-95031-00-2

Costo: € 10,00

Genere: saggio

Anno di pubblicazione: 2006

Numero di edizioni: 1

 

Il libro analizza il comportamento di Woodrow Wilson, ventottesimo presidente degli Stati Uniti d’America, durante la Conferenza di Parigi del 1919, che ha posto formalmente fine alla Prima Guerra mondiale. La conferenza doveva, secondo Wilson, costruire una pace innanzitutto giusta, cioè non punitiva verso i vinti, ma soprattutto duratura, cioè stabile nel tempo. Egli perciò era andato a Parigi con un preciso – anche se piuttosto generico – piano con il quale si proponeva di rivoluzionare le relazioni internazionali, eliminando del tutto l’ormai anacronistico sistema del balance of power e creando pertanto la Società delle Nazioni, che avrebbe imposto il diritto internazionale tra gli stati e scongiurato, attraverso politiche di disarmo, decolonizzazione e collaborazione economica, il pericolo di nuove guerre.

 

LEGGI L’ANTEPRIMAACQUISTA L’EBOOK

 

Giuseppe Meligrana è nato a Tropea (VV) nel 1982. Dopo gli studi classici nel 2000 si è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna conseguendo nel 2004 la laurea nell’indirizzo storico-politico, con la specializzazione in “Diritti umani ed intervento umanitario”. Fondatore e proprietario della omonima casa editrice, ha già pubblicato: “Woodrow Wilson alla Conferenza di Parigi” (2006 - brossura+ebook), “Le antiche ricette di Tropea e dintorni” (2006 - brossura), “Impariamo l’Italiano a Tropea” (2007 - brossura+ebook), “Antike Rezepte aus Tropea und Umgebung” (2007 - brossura), “Traditional recipes from Tropea and nearby” (2008 - brossura+ebook), “La frustrazione dello scrittore” (ebook - 2011).