Una vita per la musica -

Una vita per la musica

Bookmark and Share
cop.jpg

Sottotitolo: La biografia ufficiale del Maestro Antonio Sirignano

Autore: Carmela Nuzzo

Pagine: 160

Formato: 15x21

Lingua: italiano

ISBN: 978-88-97268-40-6

Costo: € 12,00

Genere: biografia

Anno di pubblicazione: 2012

Numero di edizioni: 1

 

Carmela Nuzzo, in un libro agile e scorrevole nella descrizione, minuzioso nei particola­ri, molto vincolato dall’affetto, dalla simpatia verso il maestro, ci fa scorrere davanti agli occhi, come in un film in bianco e nero, tutte le varie fasi della vita del cugino e ci fa passare lentamente dal presente attuale al passato dei ricordi. Ci fa ripercorrere per intero la vita del maestro, con tutte le liete vicissitudini e le amarezze che la vita gli ha riservato. Ha evidenziato molto bene il suo carattere forte, aiutato dalla passione per la musica e dall’amore della cara moglie, che gli ha permesso di proseguire il cammino nell’arte e nella composizione con tanta soddisfazione personale e con eccezionali successi. Per ritornare un po’ indietro nel tempo, quando la povertà e la miseria facevano da padrone nelle campagne, nei paesi dell’Italia dell’immediato Dopoguerra, e per sottolineare i sacrifici di allora quando, pur di non tralasciare il lavoro, il parto delle donne avveniva in piena campagna, ma anche la volontà di un riscatto sociale delle genti delle terre, di cui a buon diritto Antonio Sirignano può elevarsi ad emblema.

 

LEGGI L’ANTEPRIMA – L’AUTORE NEL WEB

 

Carmela Nuzzo, nata a Camposano (Na) nel 1941, è laureata in Pedagogia presso l’Università “Federico II” di Napoli. Dirigente Telecom fino ai primi anni Duemila, ha tre figli. In pensione, vive oggi a Sarno (Sa) e si occupa principalmente di volontariato. “Una vita per la musica - La biografia ufficiale del Maestro Antonio Sirignano” è la sua prima pubblicazione. L’opera, nata dalla stima, dall’ammirazione e dal rispetto dell’autrice per il Maestro, fa suo il concetto “Conoscere per amare”: la vita di Antonio Sirignano è degna di essere conosciuta, non solo per le opere ma anche per la grande umanità e per l’attaccamento al sapere, alla famiglia, alla morale e soprattutto ai giovani.