I medici non dovrebbero sbagliare mai -

I medici non dovrebbero sbagliare mai

Bookmark and Share
I medici non dovrebbero sbagalire mai.jpg
Sottotitolo: Riflessioni etiche e tecniche sulla morte di Giovanni Cantafio
Autore: Rocco Cantafio
Genere: diario
Lingua: italiano
Collana: Fuori Collana. 31
 
brossura
Pagine: 100
Formato: 15x21 cm
ISBN: 9788868153595
Prezzo: € 5,00
Edizione/Anno: 1/2020
 
Questo volume - oltre a ricordare la vita e la triste dipartita di Giovanni Cantafio e rimarcare quanto la sua assenza pesi come un macigno per tutti coloro che gli volevano bene - vuole sottolineare il fatto che la morte del giovane Giò Giò poteva essere evitata se i suoi medici avessero prestato più attenzione e usato meno spregiudicatezza, essendo oltretutto egli un diversamente abile, quindi una persona che aveva bisogno del doppio delle loro cure. L’odissea di Giovanni, sintetizzata in questa pubblicazione - che raccoglie tutte le riflessioni (SMS) etiche e tecniche scaturite dal rapporto tra l’autore, Giovanni e i medici della Dialisi di Vibo Valentia -, appare catastrofica e produce ancora più dolore, più rabbia. Giovanni è rimbalzato come una palla impazzita - sin dalla più tenera età - da un ospedale all’altro, da un dottore ad un altro,  spesso quello sbagliato! Giovanni era un ragazzo docile; amava tutti, si affezionava a tutti coloro che sentiva onesti e aveva uno sguardo dolce, come si evince dalle fotografie e dalle descrizioni che troverete nella presente opera.
 
ANTEPRIMA
 
Rocco Cantafio è nato a Pizzo nel 1942. Laureato prima in Pedagogia, poi in Filosofia all’Università di Salerno, è stato docente e preside in diverse scuole di 1° e 2° grado, tra cui l’Istituto Comprensivo di Briatico (VV) e l’Istituto Magistrale “V. Capialbi” di Vibo Valentia. Già presidente del C.O.N.I. di Vibo Valentia, è stato per anni assessore e consigliere comunale nella stessa città. Ha pubblicato diverse opere di poesia, narrativa, pedagogia e filosofia, riscuotendo sempre grande successo presso critica e pubblico.